Crea sito

LI TEATRI DE ROMA

    Otto teatri fanno in sta staggione
De carnovale si mme s'aricorda:
Fiani, Ornano, er Nufraggio, Pallaccorda,
Pasce, Valle, Argentina e Ttordinone.
    Crepanica nun fa, manco er Pavone,
Ma cc'è invesce er Casotto: e ssi ss'accorda
Quello de le quilibbrie e bball'in corda,
Caccia puro Libberti er bullettone.
    Nun ce sò Arcìdi grazziaddio quest'anno,
Che st'Arcìdi sò arte der demonio,
E cquer che ffanno vede è ttutto inganno.
    Io però, si Ddio vò, co Mmanfredonio
Vad'a Ppiazzanavona, che cce fanno
La gran cesta der gran Bove d'Antonio.

                       15 gennaio 1832

Giuseppe Gioachino Belli, Sonetti

Piazza Navona foto D.Bajani

Dai versi in romanesco alla prosa in italiano

I TEATRI DI ROMA

Otto sono i teatri che lavorano in questa stagione di carnevale se ben ricordo: Fiani, Ornani, il Naufragio, Pallaccorda, Pace, Valle, Argentina, Tordinona. Capranica non lavora, neanche il Pavone, ma c'è invece il Casotto: e se si accorda quello degli equilibristi e dei funamboli, anche l'Alibert mette fuori il cartellone. Non ci sono  Alcidi grazie a dio quest'anno, che questi Alcidi sono arte del demonio, e quello che fanno vedere è tutto inganno. Io, però, se Dio vuole, con Manfredonio vado a Piazza Navona, che ci rappresentano le grandi gesta del grande Bovo d'Antona.