Crea sito

ER BARDASSACCIO DE MANE LONGHE

    Te lo saressi creso? Un pichimeo,
Un stronzo, un cirifischio, un reduscelli,
Menà le mano, maneggià ccortelli,
E ammazzà ccom'un scribb'e ffariseo!
    Ma ddich'io poi perché! Pperché Mmatteo
Je disse: "Nun scocciamme li zzarelli!"
E sti fatti che cqui ss'ha da vedelli
In d'una Roma e immezz'a un Culiseo!
    Eh? sti cazzetti! Oh vvatt'a ffida, vatte!
Sti sfrizzoli eh? sti tappi, sti mmerdosi,
Sti pivieri, per dio!, sti sbusciafratte!
    Sbudellà cquer pezzetto de scontento
Che ppoteva accuccià ddiesci mengosi
De frati, e ccasomai puro er convento!

                      12 maggio 1843

Giuseppe Gioachino Belli, Sonetti