Crea sito

AMALIA CHE FFA DA AMELIA

    Io compatisco assai chi nun ha intesa
La Bbettini a la Valle. Ah, ssi la senti!...
Bbast'a ddì cche sti nobbili scontenti
Sce stanno zzitti come fussi in chiesa.
    Jer a ssera, a li su' scontorcimenti,
E in ner vedella su cquer letto, stesa,
Io sciò ssudato freddo, e mme sò ppresa
La mi' povera lingua tra li denti.
    Sori Romani mii, ve do un avviso.
Quella nun è una donna de sto monno:
È una fetta der zanto paradiso.
    L'oro? È ppoco pe llei. Nun è ppremiata.
Dunque che je daressi? Io v'arisponno:
La gujja de San Pietro imbrillantata.

                        6 ottobre 1835

Giuseppe Gioachino Belli, Sonetti