Crea sito

GRIGORIO E NNICOLO'

    Dunque er Papa da venti e ppassa mesi
J'arichiedeva co bbona maggnera
La Moscovia, pe ffàcce la galera
De li su' Romaggnoli e Bbologgnesi.
    Ma er Cazzàr de Moscovia, che nnun era
De vela d'aridà cqueli paesi,
Se piantò a Ssan Luviggi de Francesi
E annò a Ssan Pietro a ccojjonà la fiera.
    Su' Santità pperò ffesce la cresta,
E ddisse: "O l'ubbidienza, o ccaso mai
Spidiremo laggiù Bbàveri e Rresta."
    Mó er zor Cazzarre ha d'abbozzà, pper dina!
Tantoppiù ssi ccor Papa je dà gguai
Puro l'Imperator de la Dottrina.

                 31 dicembre 1845

Giuseppe Gioachino Belli, Sonetti