Crea sito

ER CARRETTIERE DE LA LEGGNARA

    Pe la sòccita mia de la vittura
De li carretti da carcà la leggna
M'è ttoccato a ggirà 'na svojjatura
De scinque tribbunali de la freggna!
    Sortanto pe la carta de conzeggna
L'A. C. ddu' vorte, e ddua l'Inzeggnatura!
Po' in Campidojjo, e in Rota, e in zepportura
Che ss'iggnottischi sta razzaccia indeggna.
    Poi, come sto llì llì pe la sentenza,
Viè er Fiscal de le Ripe, e in du' seggnetti
Scassa tutto e jje dà dd'incompitenza.
    E io 'ntanto co ttutti sti ggiretti,
Co sto ssciupo de tempo e dde pascenza,
Vinze la lite e nnun ciò ppiù ccarretti.

            Roma, 4 dicembre 1832

Giuseppe Gioachino Belli, Sonetti