Crea sito

UNA SCIARABBOTTANA

    Sarebbe bbuffa che stanno ar finale
Der giubbileo de Pascua Bbefania,
Mó jje vienissi st'antra fernesia
De progorallo a ttutto er carnovale.
    Direbbe allora pe la parte mia
Ch'er Zanto-Padre nostro è ssenza sale,
E cch'er Romano lo conossce male
Levannoje sti ggiorni d'allegria.
    Adesso c'oggni cosa va a ccartoccio,
Sciamancherebbe puro un Papa sscemo
Che inibbissi quarc'ora de bbisboccio!
    Pe cquesto er Campidojjo lui medemo
Currerebbe a Ssampietro a ppregà er Boccio
De dacce la liscenza che rridemo.

              Roma, 6 gennaio 1833

Giuseppe Gioachino Belli, Sonetti