Crea sito

ER ZENATORE NOVO. III

    Oh, vvojjo dàvve una gran nova, vojjo:
Che ffinarmente er Papa stammatina
Ha ffatto senatore Giravina,
E ttra ggiorni lo stalla in Campidojjo.
    E ggià in Cancellaria se stenne er fojjo
De privileggi in carta bbergamina,
Ciovè cche aspetta a llui la cunculina
Quanno fa ar Papa da assistent'ar zojjo.
    In quanto poi si ppijjerà ppossesso,
Questo dipennerà dda la saccoccia:
Ché ggià, lo pijji o nnò, ttant'è ll'istesso.
    Li riquisiti per entrà in funzione
Sò una bbrava perucca in zu la coccia,
Un par de guanti bbianchi, e un ber rubbone.

                        16 gennaio 1834

Giuseppe Gioachino Belli, Sonetti